L’illuminazione turchina

Posted · Add Comment

L’illuminazione turchina che riprende a rischiarare il prossimo nottambulo, non raggiunge neppure lo scopo di svelare le pozzanghere dei dis… selciati cittadini.
Nelle sere di pioggia i poveri lampioni sbrodolati acquistano un aspetto malinconico di freddo e fanno ripensare con una certa nostalgia ai fumanti lumi a petrolio del buon tempo non molto antico.
Non ci pare che fosse proprio necessario ridursi a un tale sistema di illuminazione ultra ridotto, per un qualunque ormai molto ipotetico pericolo di molestie nemiche, tanto più se si considera che gli austriaci possono compiere le loro prodezze con maggior comodità di giorno senza che a nessuno passi nemmeno pel capo di disturbarli.
In ogni modo facciamo voti che i predetti lampioncini uso Geisha vengano almeno accesi tutti senza lasciare nelle vie anche non eccentriche due soli e inutili fanali agli angoli.

Il Momento
4 dicembre 1915

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *