La strada del gas

Posted · Add Comment

In dialetto la chiamavano “La streda de gas” ma il suo vero nome era “via degli orti” perché la zona era piena di orti. Era costeggiata a monte da una lunga mura alta e al di là della quale vi era il deposito locomotive delle Ferrovie dello Stato, l’officina per la loro riparazione e un […]

I mestieri di una volta: lo spranghino e l’arrotino

Posted · Add Comment

Dal blog di Nonno Guido, due racconti ambientati negli anni ’10 del Novecento Lo spranghino Un giorno si fermò in piazzetta Augurelli, oggi piazzetta Zavagli, col suo furgoncino a pedale uno sprangatore; l’uomo urlò “l’è arrivat e spranghin, chi ha di tighem, di piatt e qualunque cosa da spranghè me a so prount a fe e lavour”. La […]

Una bottega in via Garibaldi

Posted · Add Comment

  In via Giuseppe Garibaldi, al numero 52, si trova un raro esempio di bottega medievale che si è conservato quasi integralmente fino ai nostri giorni. L’entrata della bottega, centrale, è stretta tra i due muretti rialzati sui quali si presentavano le merci, secondo una tipologia di esercizio commerciale di origine romana rimasta pressoché immutata […]

Nonno Fridèin

Posted · Add Comment

Scritto da Flavia Rizzi – Vicolo Battarra, adesso c’è il Quattrocento. Dopo la guerra c’erano le botteghe degli artigiani: falegnami, fabbri, tappezzieri. Mio nonno Alfredo, Fridèin, era uno di loro. Uno di quegli uomini dalle cui mani scarne e segnate nascevano come per incanto cose più grandi di loro, le stesse cose che noi bambini […]