La “caccia ai becchi”

Posted · Add Comment

Lo charivari, termine francese di origine greca definito dallo scrittore Georges Minois “riso vendicatore“, era una manifestazione di derisione collettiva (una sorta di “caccia”, quindi) diffusa soprattutto nelle comunità rurali sino al XX secolo e focalizzata contro coloro ritenuti responsabili di atti moralmente offensivi; lo charivari aveva sostanzialmente una funzione apotropaica (ovvero di buon auspicio) […]

La nott ‘d Sant’Antogn e e’ buver

Posted · Add Comment

I dis che la vzeglia ‘d Sant’Antogn, a mezzanott, tott al bes-ci ch’al scorra. Una volta un buver e’ gè: – A voi stê a sintì s’l’è propie vera! A mezzanott e’ sintè: – Ro, ro, ob ob ! – Csa ditta, Bì? – Dmattena a i avè è buver da splì! E’ fo tanta […]

Quando Halloween si chiamava Ognissanti

Posted · 1 Comment

Si tranquillizzino coloro che additano la macabra e ludica celebrazione di questa sera come mera e consumistica adozione di una “festività nordamericana” a noi assolutamente estranea: la costellazione di zucche illuminate e la parata di giovani questuanti mascherati tipiche della nottata tra il 31 ottobre e il 1° novembre, definita in anglosassone All Hallows Eve (Vigilia […]

Alle radici della “Fogheraccia”

Posted · 4 Comments

Fugarena, fugareza San Jusef aligreza e la Madona la s’indreza. [Foschi 1979-80] Falò, falò San Giuseppe allegrezza e la Madonna viene innalzata. Questa filastrocca, citata dagli antropologi Eraldo Baldini e Giuseppe Bellosi nel libro “Calendario e folklore in Romagna” (MediaNews, 1995), veniva cantata dai pescatori romagnoli durante l’accensione sulla spiaggia dei tradizionali falò nella notte […]

“La Pasquella”

Posted · 2 Comments

Il rito della Pasquella (Pasquëla), noto sin dall’inizio del XIX secolo in Romagna, nelle Marche, nella Repubblica di San Marino e in Umbria, si è andato progressivamente radicando soprattutto in un’area delimitata dalle città di Rimini, Cesena e Cervia; si svolge nella notte tra il 5 e il 6 gennaio ed è tuttora celebrato nella […]